i talebani chiudono le Università alle donne

L’annuncio della decisione arriva mentre è in corso il Consiglio di Sicurezza dell’Onu. I talebani chiudono le università e scuole secondarie alle donne.

L’Afghanistan scivola nel buio. Un anno e mezzo dopo la presa del potere, i talebani chiudono l’Università alle donne. Lo ha deciso il ministro dell’educazione con una lettera in cui comunica che l’effetto è immediato.

Oltre all’Università le donne afgane non potranno frequentare i corsi di educazione formale ed erano già state escluse dall’accesso alla maggior parte delle scuole secondarie.

I talebani parlano di una decisione temporanea, ma sono in pochi a crederci.

L’accesso all’Università era consentito solo per alcune facoltà. Tra quelle vietate c’erano le scienze veterinarie, ingegneria, economia, agricoltura e giornalismo. I talebani avevano anche imposto classi separate per maschi e femmine e modalità di accesso diverse in base al genere. Solo professoresse donne, oppure uomini anziani, potevano insegnare nelle classi femminili.

Mentre i talebani annunciavano la decisione, il Consiglio di Sicurezza dell’Onu si riuniva a New York proprio per discutere di Afghanistan. I rappresentanti di Stati Uniti e Gran Bretagna hanno subito condannato la scelta talebana non appena appresa la notizia.

Rispondi