Il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato da Doha, in Qatar, che i Paesi europei stanno valutando la possibilità di una missione diplomatica congiunta in Afghanistan.

Secondo Macron non si tratta di un riconoscimento del governo talebano e di una ripresa delle relazioni diplomatiche. La missione ha lo scopo di riportare una rappresentanza di ambasciatori europei in Afghanistan. La delegazione diplomatica avrebbe una sede comune in un luogo da individuare.

La missione diplomatica europea in Afghanistan è il primo passo per riallacciare le relazioni con i talebani. Dopo la presa del potere in Afghanistan lo scorso 15 agosto, molti Stati occidentali hanno ritirato i propri ambasciatori e delegazioni. A fatica si capirà la differenza tra richiamo in patria degli ambasciatori e invio di una missione diplomatica europea. La presenza di una delegazione congiunta dovrà per forza essere gradita e accettata dal regime talebano. Un cambio di passo notevole rispetto al non volere intrattenere relazioni.
La proposta arriva nel momento in cui 22 Paesi hanno condannato il regime talebano per gli omicidi generalizzati di membri delle forze di sicurezza del governo precedente.

Rispondi