Lo Steinway Tower è il grattacielo più magro di New York

E’ il grattacielo più stretto al mondo. Si chiama Steinway Tower e si trova al 111 West sulla 57° strada. A New York va in scena il lusso.

Nell’età dell’oro dell’urbanistica verticale di New York girava uno slogan che diceva più o meno così: “vai su che vai bene”. Questo motto, diffuso tra architetti, designer e ingegneri, è una sintesi perfetta del pensiero dominante nella grande metropoli americana tra la fine del XIX secolo e i due decenni successivi. Quello di cui parlo è la golden age di New York. Sono gli anni del proibizionismo, raccontati dalla cinematografia, ma anche quelli dei gangster e del potere della mafia italo-americana.

E’ in questo contesto, una sorta di belle epoque made in Usa, lontana parente di quella francese, che trova il suo sfogo lo sviluppo verso l’alto della città americana. New York ci ha abituati ai cambiamenti e trasformazioni continue del suo paesaggio urbano. Se non ci torni da un po’, tutto è cambiato e non trovi più i punti di riferimento che avevi in alcuni quartieri.

Little Island, il parco che trasforma la west side di New York

Mi incuriosisce molto quindi l’idea di tornarci per vedere come questo Steinway Tower ha trasformato l’immagine che avevo della zona al confine meridionale di Central Park. Sebbene la 57° strada non si affacci immediatamente sul grande polmone verde newyorchese, un edificio di 91 piani e alto 435 metri situato lungo quella che i newyorchesi chiamano la “riga del miliardario”, permette vedute straordinarie sulla città.

Lo Steinway Tower dunque è già un’icona dello skyline di New York. La sua posizione imponente, pur essendo il grattacielo più stretto al mondo, domina su file di edifici con appartamenti extralusso. Non ha naturalmente nulla da invidiare a nessuno in fatto di lusso. Al suo interno c’è una piscina di circa 100 mq, lunga 25 m e larga 4. C’è un bar con vista panoramica, una terrazza che si affaccia su Central Park e l’area sud del parco, poltrone dal design raffinato e pareti decorate in oro e argento. Forse un po’ eccessivamente kistch, ma per gli amanti del lusso e con tanti soldi da spendere diventa un piccolo paradiso. E’ tra gli edifici più alti al mondo. Più basso di un centinaio di metri del One World Trade Center e di trentacinque metri del Central Park Tower. Raccontano i giornalisti locali che chi sale ai piani alti prova l’ebbrezza di oscillare ai quattro venti dato che è l’edificio più stretto al mondo. I prezzi sono da capogiro. Dai 7,7 ai 66 milioni di dollari per un appartamento.

Steinway Tower sorge su un’area dove c’era lo storico negozio di pianoforti Steinway & Sons. Al suo interno, come hanno mostrato i progettisti dello studio Sofield di New York, ci sono atrii decorati in pietra calcarea, marmo, acciaio e velluto, pavimenti in rovere massiccio e quadri originali di Picasso e Matisse.

Rispondi