Hacker russi attaccano governo degli Stati Uniti
La sede del Dipartimento del Tesoro Usa a Washington

Hacker del governo russo hanno attaccato i ministeri del tesoro e del commercio degli Stati Uniti. E’ l’ultimo attacco di una cyberguerra di spionaggio globale condotta contro agenzie del governo americano.

Hacker russi all’attacco del governo degli Stati Uniti. I pirati informatici, vicini al mondo dello spionaggio governativo russo secondo il Washington Post, hanno colpito il Dipartimento del Tesoro e quello del Commercio Usa. Oltre a diverse altre agenzie governative americane.

Gli hacker russi sono conosciuti con il nickname Apt29 o Cozy Bear. Appartengono al servizio di intelligence estera della Russia, conosciuto come Svr, e sono riusciti a entrare nel sistema di posta elettronica dei ministeri. Si tratta degli stessi pirati informatici che hanno violato il server della Casa Bianca e i sistemi di sicurezza elettronica del Dipartimento di Stato durante l’Amministrazione di Barack Obama.

L’Fbi sta indagando su questa campagna di cyber-attacchi. Intanto, l’ambasciata della Russia a Washington ha definito senza alcuna base le accuse verso gli hacker russi per il cyber-attacco. In una nota pubblicata sulla sua pagina Facebook la sede diplomatica ha negato ogni coinvolgimento, sostenendo che la Russia non conduce operazioni offensive nel cyber-spazio.

Una nuova grana nelle relazioni già complicate tra Russia e Stati Uniti.

Rispondi