Se l'Ossezia del Sud è il nuovo Donetsk

L’Ossezia del sud ha dichiarato l’intenzione di indire un referendum per chiedere la separazione dalla Georgia e unirsi alla Federazione Russa. La regione, sotto sovranità della Georgia, presenta per certi versi una similitudine con le repubbliche indipendentiste filo russe nel Donbass ucraino. Per la Georgia è inaccettabile un referendum “secessionista”. La Russia ha invece accolto a braccia aperte la proposta. Cosa farà l’Ossezia del sud? Il suo leader, Anatoly Bibilov, continuerà sulla strada del referendum? Come reagirà la Georgia nel caso in cui la Russia annetta l’Ossezia del sud dopo il referendum? Russia e Ossezia del Sud hanno già firmato nel 2015 un patto di integrazione che ha fatto irritare Tbilisi perché appariva come una mossa di Mosca per annettere la regione. Adesso si parla anche di referendum. Il caso ucraino è davanti agli occhi di tutti.

Rispondi