Verso la Terza Guerra Mondiale? Da Medvedev a Sanders ci sono troppi tamburi di guerra.

Nel suo primo intervento come capo di stato maggiore del Regno Unito, il generale Patrick Sanders ha detto di prepararci a combattere contro la Russia nella terza guerra mondiale. L’attacco all’Ucraina mette a rischio la stabilità globale. Pertanto, ha detto Sanders, l’esercito deve essere pronto a dover combattere in Europa. Il generale britannico è il primo dal 1941 a prendere il comando in una situazione di massima tensione e rischi di guerra.

Poco prima il vicepresidente del Consiglio di Sicurezza russo, Dmitry Medvedev, aveva dichiarato che l’Unione Europea potrebbe non esserci più quando Kiev dovrebbe essere ammesso. Solita buffonata del politico russo o minaccia velata per qualcosa che si sta preparando? Vladimir Putin nel suo discorso al Forum economico di San Pietroburgo ha rassicurato di non avere nulla in contrario all’ingresso dell’Ucraina nell’Ue. La domanda è: chi si fida ancora di quello che dice Putin?

Il ministro degli Esteri russo Serghej Lavrov ha più volte paventato il rischio di terza guerra mondiale.

Una guerra nucleare è inaccettabile, ha detto Lavrov. I rischi sono molto significativi, questo pericolo non deve essere sottovalutato, anche se ci sono molti pronti a gonfiare artificialmente questa minaccia, ha aggiunto.

Infine ci si è messo anche il finanziere George Soros. Al World Economic Forum ha detto che la guerra in Ucraina può essere inizio della terza guerra mondiale. Una posizione non lontana da quella del generale Sanders.

Rispondi