Quando la Svezia voleva le armi nucleari
Il documento che mostra quando la Svezia voleva le armi nucleari

Nel 1963 un report Usa analizzava i Paesi che volevano le armi nucleari. Tra questi anche la neutrale Svezia. Notiziario Estero pubblica il documento.

Nel pieno della Guerra Fredda, la Svezia neutrale voleva le armi nucleari. Lo scrive un rapporto dell’intelligence Usa sui Paesi orientati a dotarsi di programmi di sviluppo di distruzione di massa. Era il 1963 e Washington e Mosca avevano intrapreso la corsa per dotarsi di armamenti nucleari. Tra quei Paesi che stavano valutando di entrare nella competizione nucleare c’era anche la Svezia.

Il documento fu elaborato dal Dipartimento di Stato ed è pubblicato di seguito. I funzionari dell’intelligence americana scrissero che il Paese scandinavo molto probabilmente avrebbe avviato un programma di armi nucleari. Non solo. Individuavano anche come Stoccolma avrebbe acquistato gli armamenti. La Svezia era in buona compagnia. C’erano indicati altri Paesi, considerati di minore importanza, che valutavano le armi nucleari. Tra questi Italia, Sudafrica, Svizzera, Argentina e Corea del Sud. Nessuno di questi è riuscito a sviluppare questo programma. La competizione di quegli anni ha prodotto molti accordi di non proliferazione nucleare. Tanto che oggi solo pochi Stati sono dotati di ordigni di distruzione di massa. Oggi l’ultima corsa alla bomba atomica riguarda l’Irane la tensione con l’America di Donald Trump. Anche se possono nascere altre ambizioni, come per esempio in Arabia Saudita.

La Svezia ha avuto un interessamento nucleare, nonostante la dichiarazione di neutralità, tra gli anni ’50 e ’60. Oggi rimane uno Stato neutrale, diversamente dai suoi vicini Norvegia e Danimarca. Anche se di recente è tornata sul tema degli armamenti dopo le tensioni internazionali e l’instabilità tra Russia e Nato. Dopo 200 anni, incluse due guerre mondiali, la storica neutralità svedese potrebbe cessare. Una parte della popolazione sta chiedendo sempre più di aderire alla Nato a causa dell’atteggiamento minaccioso della Russia di Vladimir Putin.

Documento Dipartimento di Stato armi nucleari Svezia

Rispondi