Perché l'Indonesia schiera navi da guerra nel Mar Cinese Meridionale

Aumenta la tensione dell’Indonesia con Cina e Usa nel Mar Cinese Meridionale. Pattuglie militari indonesiane sorvegliano la zona.

La marina indonesiana ha aumentato i pattugliamenti intorno alle isole Natuna, nel Mar Cinese Meridionale.  La decisione dell’Indonesia è arrivata dopo che navi cinesi e statunitensi sono state rilevate nelle vicinanze in acque internazionali. Jakarta ha specificato che le navi in questione non avevano causato problemi.

Il comandante della flotta occidentale della Marina indonesiana, Arsyad Abdullah, ha spiegato ai giornalisti che cinque navi della Marina, assistite da una pattuglia aerea, sono state schierate nel Mare settentrionale di Natuna per proteggere l’area.

Nel gennaio 2020, ci sono stati momenti di tensione tra Cina e Indonesia. L’Aviazione indonesiana aveva schierato aerei da combattimento e navi della Marina proprio nei pressi dell’arcipelago di Natuna dopo che un peschereccio e altre navi della Guardia costiera cinese erano entrate nella Zona Economica Esclusiva indonesiana.

Prima di impiegare mezzi militari, Jakarta nel dicembre 2019 aveva rivolto una protesta diplomatica contro Pechino che però aveva ancora una volta dichiarato che la zona rientrasse in un’area di sua pertinenza. A gennaio 2020, le navi cinesi avevano però lasciato tali acque ed entrambe le parti avevano confermato la continuazione dei rapporti d’amicizia sino-indonesiani.

Rispondi