Perché è importante la sponda orientale del Dnipro

La sponda orientale del fiume Dnipro ha un ruolo importante nella strategia della controffensiva ucraina.

>

Le truppe ucraine sono entrate nel territorio occupato russo a est del fiume Dnipro. Non solo. Stanno anche mantenendo la posizione, sulla sponda orientale del fiume nella regione di Kherson.

Questo sviluppo della controffensiva è potenzialmente significativo.

Perché l’Ucraina mira a tagliare in due il territorio occupato dalla Russia, creando un corridoio terrestre verso la penisola di Crimea che Mosca ha annesso – illegalmente – nel 2014.

Fonte France 24

Secondo la BBC la 46a brigata è impegnata in pesanti combattimenti per tentare di prendere il pieno controllo del villaggio di Krynky.

In caso di successo, le unità ucraine avrebbero una base da cui lanciare un’offensiva più ampia volta a dividere le truppe russe e tagliare le loro linee di rifornimento.

L’Istituto statunitense per lo studio della guerra riporta che le forze ucraine stanno continuando con operazioni di terra più ampie del solito sulla sponda orientale e anche i blogger militari russi hanno notato combattimenti a Krynky.

La 46a brigata combatte anche lungo la vasta linea del fronte nella regione di Zaporizhzhia con lo stesso obiettivo in mente: bloccare l’accesso russo alla penisola di Crimea.

Sempre la Bbc riporta che le truppe di Kiev sono riuscite a violare parzialmente la prima linea di difesa russa vicino al villaggio di Verbove e che avevano preso di mira con successo alcuni depositi e basi di munizioni. Ma i progressi sono comunque limitati.

Le truppe russe, ammettono da Kiev, erano sulla difensiva ma ora sono all’attacco. E, con l’avvicinarsi dell’inverno, le condizioni stanno peggiorando, per entrambe le parti.

Rispondi