Perché il momento delle piccole case

Piccolo è bello. Parliamo di una tendenza architettonica che si sta diffondendo. E’ il momento delle piccole case.

La BBC spiega in questo articolo perché è il momento delle piccole case. Lo slogan di questa tendenza che si sta sviluppando in ambito internazionale potrebbe essere: Small is beautiful, piccolo è bello.

Beverley D’Silva, l’autrice del lungo articolo, ci racconta perché quando si tratta di abitazioni convengono le piccole case. Dal minimalismo trendy, ora è il momento del piccolo è bello.

Stiamo assistendo, ci spiega la giornalista, a una rivoluzione in corso nel mondo dell’home design: il suo futuro è piccolo. Il brusio attorno alla tendenza della tiny house, un movimento architettonico e sociale che sostiene il ridimensionamento degli spazi abitativi, è in aumento. Esistono quasi 2,5 milioni di post di Instagram con un hashtag “tinyhouse”; un enorme seguito su Internet e un numero crescente di documentari e serie TV.

Tra i maggiori esponenti del movimento, c’è Elon Musk, il capo multimiliardario di Tesla. Musk ha twittato che “Sembra più accogliente vivere in una piccola casa”. Il patron di Tesla ci ha sempre stupito con scelte originali e questa potrebbe essere una di queste.

Le radici del movimento della tiny house possono essere fatte risalire al naturalista e saggista statunitense del XIX secolo Henry David Thoreau, il cui libro Walden (1854) è una meditazione stimolante sulla vita semplice in un ambiente naturale. Jay Shafer, il “padrino delle minuscole case”, ha guidato il movimento moderno quando ha costruito una minuscola casa su ruote e ha scritto The Small House Book nel 1999. Shafer ha fondato la società Tumbleweed Tiny House, prima di partire per concentrarsi sulla giustizia sociale e sui diritti alla casa.

E’ solo un assaggio del servizio. Consiglio di leggerlo perché apre un mondo sulla nuova tendenza architettonica destinata a modificare l’urbanistica e il design con cambiamenti di stile a livello internazionale.

Rispondi