Mosca al lavoro per destabilizzare la Moldavia

Mosca lavora per destabilizzare la Moldavia

Un autorevole think-tank statunitense scrive che i funzionari del Cremlino continuano a creare le condizioni per impedire l’integrazione nell’Unione Europea e in Occidente.

>

Mosca sta lavorando per destabilizzare la Moldavia. L’ Institute for the study of war, (Isw) autorevole istituzione culturale statunitense, scrive nel suo report che i funzionari del Cremlino continuano a creare le condizioni per impedire l’integrazione nell’Unione Europea e in Occidente.

Cosa sta succedendo in Moldavia

L’agenzia russa Tass riporta un’intervista che la Moldavia ha iniziato a distruggere i suoi legami con i paesi dell’orbita russa e, scrive la Tass, la Moldavia si appresta a lasciare il Csi (Comunità di Stati Indipendenti) entro la fine del 2024. La Csi, fondata nel 1991, è composta da nove delle 15 ex-repubbliche sovietiche.

La presidente Moldava Maia Sandu aveva previsto tutto. Aveva anticipato i tentativi russi di destabilizzare la Moldavia lo scorso 13 gennaio da Timisoara, Romania. La Sandu aveva avvertito che il pressing maggiore arriverà in primavera. Per sovvertire l’ordine a Chisnau, i russi stanno tentando di utilizzare il regime nella regione della Transnistria. La presidente ha detto che il suo Paese auspica in un aiuto dalla Romania e dalla comunità internazionale.

In Moldavia manifestano in 80.000 per l’Europa

Maia Sandu è convinta che Mosca abbia tentato di instaurare un governo pro-russo a Chisinau così da usare la Moldavia contro l’Ucraina, come ha fatto in Bielorussia. Il Cremlino si prepara a destabilizzare la Moldavia, probabilmente come parte degli sforzi per ostacolare la sua integrazione nell’UE, tra gli altri obiettivi, ha scritto il think tank Institute for the Study of War (ISW) con sede negli Stati Uniti nella sua valutazione del 28 gennaio. Le tensioni tra Moldavia e Russia si sono intensificate in seguito all’invasione su vasta scala dell’Ucraina da parte di Mosca, con il governo filo-occidentale della Moldavia che ha ripetutamente accusato il Cremlino di tentativi di destabilizzazione.

Rispondi