L'Ue verso l'etichetta verde per l'energia nucleare e il gas

La Commissione Europea ha deciso che gli impianti di energia nucleare e di gas sono “investimenti sostenibili” se rispettano certi standard. La scelta “dell’esecutivo” dell’Unione Europea non mette d’accordo tutti i Paesi. L’Austria, per esempio, ha contestato la decisione, ritenendo che “l’energia nucleare e il gas non sono né verdi né sostenibili”. Parola del cancellerie in prima persona. Stessa critica da parte della Spagna e del Lussemburgo. Quest’ultimo ha minacciato azioni legali contro la scelta di Bruxelles. Di parere diverso invece è la Francia, che ha il maggior numero di centrali nucleari in Europa e che sostiene naturalmente la scelta. Al contrario, la Germania, che è il Paese che utilizza maggiormente il gas, ha criticato la decisione. Il progetto della Commissione Europea alimenta i sospetti – già forti- di filofrancesismo dell’Ue.

Rispondi