L’Ue investe in giornalismo di qualità e pluralismo dell’informazione

La Commissione stanzia 2,2 milioni per finanziare progetti volti a promuovere la libertà e il pluralismo dei mezzi di informazione. L’Ue investe in giornalismo di qualità.

L’Ue investe in giornalismo di qualità. La Commissione Europea stanzia 2,2 milioni di euro per finanziare tre progetti pilota volti a promuovere la libertà, il pluralismo dei mezzi di informazione e la cooperazione transfrontaliera tra i professionisti dei mezzi d’informazione e tra gli organismi di autoregolamentazione del settore.

I finanziamenti saranno resi disponibili attraverso tre inviti a presentare proposte.

Il primo invito – per un importo di 1,2 milioni di EUR – punta ad agevolare la mobilità transfrontaliera e i tirocini di giovani professionisti che intraprendono una carriera nei mezzi d’informazione. Il secondo investe 500.000 EUR nella promozione di tirocini presso i principali mezzi d’informazione europei per professionisti che lavorano in lingue minoritarie. Il terzo invito mette infine a disposizione 500.000 EUR per una migliore comprensione e una maggiore collaborazione tra gli organismi di autoregolamentazione dei mezzi d’informazione, fondamentali al fine di promuovere il rispetto degli standard in materia di etica professionale e sostenerne l’adattamento al mondo online.

Le gare d’appalto si svolgeranno dal 21 febbraio al 17 aprile 2019. I tre progetti selezionati avranno una durata di 12 mesi. Maggiori informazioni sui criteri di ammissibilità per ogni invito sono disponibili online.

Advertisements

Rispondi