Dopo la minaccia della Russia di intervenire a difesa dei separatisti filo-russi, l’Ucraina teme provocazioni da Mosca.

Il ministro degli Esteri dell’Ucraina teme  provocazioni russe per intervenire nella parte orientale del Paese, teatro dello scontro tra separatisti e esercito governativo.

A Kiev, capitale ucraina, sono preoccupati per le dichiarazioni russe di ieri. Un alto funzionario militare russo aveva definito possibile un intervento a sostegno dei separatisti nel Donbass.

La politica ucraina teme in sostanza che la Russia provochi un casus belli per giustificare il suo intervento. La vicenda della Crimea del 2014 è un ricordo che preoccupa ancora a Kiev e in altre capitali dell’Europa orientale.

Rispondi