L'Ucraina cambia l'Europa

Ci voleva la guerra in Ucraina per cambiare l’Unione Europea.

L’aggressione russa all’Ucraina cambierà l’assetto dell’Unione Europea? Le dichiarazioni che alcuni leader europei hanno rilasciato lo scorso 9 maggio in occasione della sconfitta della Germania nazista sembrano dare una risposta positiva. Emmanuel Macron ha detto davanti al Parlamento Europeo che è tempo di revisionare i trattati europei. La presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha lanciato la proposta di andare oltre il voto all’unanimità nel Consiglio Europeo. Macron ha anche alluso al fatto che i tempi di ingresso per l’Ucraina siano lunghi. Subito dopo ha aggiunto che qualunque soluzione si trovi non può portare a una umiliazione della Russia. L’Eliseo verso una ostpolitik filorussa? Vedremo. Di certo il Trattato Europeo va rivisto e adeguato alla situazione contingente. Da cambiare è soprattutto quello che ha proposto der Leyen: il diritto di veto in seno al massimo organo decisionale dell’Ue non può più esistere. Aggiungo che in questo modo l’Unione dei 27 rischia la stessa fine dell’Onu. Paralizzata dai veti incrociati e incapace di prendere qualunque decisione.

Rispondi