La Turchia verso lo stop alle navi russe nel Mar Nero

La Turchia ha detto che applicherà le condizioni previste dalla Convenzione internazionale di Montreaux per il transito delle navi dal Mar Nero al Mediterraneo e viceversa. Secondo questo trattato, la Turchia potrebbe bloccare l’accesso al Mar Nero alle navi turche.

La Convenzione di Montreaux è stata firmata nel 1936. Riconosce che la Turchia ha il controllo sugli Stretti (Bosforo e Dardanelli) che connettono il Mar Nero, sul quale si affaccia anche l’Ucraina, con il Mar Mediterraneo.

L’accordo garantisce il transito per il Mar Nero a tutte le navi che appartengono agli Stati costieri, come appunto la Russia, in tempo di pace. La medesima Convenzione stabilisce però che la Turchia può chiudere il passaggio alle navi in tempo di guerra o nel caso in cui Ankara si senta minacciata.

Dal momento che in Ucraina c’è in corso una guerra, bloccando il passaggio delle navi la Turchia non farebbe altro che rispettare la Convenzione di Montreaux. La Turchia è un membro della Nato ma dipende molto dalla Russia a livello energetico e turistico. Il governo turco ha definito “inaccettabile” l’attacco russo all’Ucraina.

 

Rispondi