L’agenzia russa Tass scrive che il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha visitato un campo profughi vicino alla frontiera con la Polonia.
L’arrivo del leader di Minsk ha il sapore di una provocazione per Varsavia e le altre capitali baltiche, che stanno assistendo a una crisi migratoria di frontiera e accusano Lukashenko di spingere i migranti verso i loro confini.

In questo clima di forte tensione, il presidente bielorusso ha invitato la Polonia a permettere l’ingresso dei rifugiati in Germania perché solo così si risolve la questione.

Pur riconoscendo valore alla visita a un campo rifugiati, Lukashenko può prestarsi a interpretazioni erronee. Infatti, Lukashenko sembra voler mandare in Germania i rifugiati, aprendo un altro fronte. Chi glielo spiega alla nuova leadership tedesca?

Rispondi