Vladimir Putin vuole collaborare con l’Europa che invece si divide sulla proposta del presidente russo. Nei giorni scorsi ho commentato e spiegato perché Putin ci tenesse a avviare un dialogo con l’Ue. E avevo messo in luce le difficoltà per i paesi europei. I 27 sono infatti divisi sull’apertura al dialogo fatta da Putin. Macron e Merkel dettano la linea e sono per accogliere la proposta del leader del Cremlino. Trovano il sostegno del presidente austriaco, mentre l’Italia non si è ancora pronunciata. Contrari invece i paesi dell’Europa orientale come la Polonia e la Romania. Probabile il no dei  paesi baltici. L’alto rappresentante per la politica estera Ue Josep Borrel ha fatto intendere che l’indirizzo della Commissione sarà quello di accogliere la proposta di dialogo del presidente Putin.

Rispondi