Russia potenzia le forze nucleari

Le attività della Nato vicine ai confini russi hanno convinto il governo di Mosca a potenziare le sue forze nucleari e gli armamenti deterrenti non nucleari. Il ministro della difesa russo, Sergey Shoigu, ha spiegato che le operazioni della Nato in prossimità delle frontiere obbligano il Cremlino a mantenere la prontezza di intervento delle armi nucleari e quelle di deterrenza. Intanto, Mosca continua le sue esercitazioni militari nel Mar Nero.

Rispondi