Germania restituisce a Nigeria manufatti saccheggiati

I manufatti erano stati presi dagli inglesi 125 anni fa. Ora la Germania li restituisce alla Nigeria.

La Germania ha restituito alla Nigeria 21 manufatti che i soldati britannici avevano saccheggiato nell’ex-regno del Benin in Africa occidentale 125 anni fa.

Si tratta dei bronzi del Benin, un vero tesoro dal valore inestimabile. Tra questi c’è una testa di ottone di un re, un trono raffigurante un pitone arrotolato. I britannici li presero durante il saccheggio nella città africana nel 1897. Successivamente, li hanno venduti ai musei tedeschi di Berlino, Amburgo, Stoccarda e Colonia.

Il ministro degli esteri tedesco, Annalena Baerbock, ha passato gli oggetti nelle mani del ministro della cultura nigeriano Lai Mohammed.

Se da un lato la Nigeria celebra il ritorno del suo patrimonio culturale da tempo perduto, dall’altro il paese vive la frustrazione con la Gran Bretagna, che detiene la più grande collezione di bronzi del Benin al British Museum, ma i cui governi hanno ostacolato i dibattiti sulla restituzione per più di un secolo.

 

Rispondi