Dall'Ue arrivano 2,7 miliardi di euro per Italia, Spagna e Cipro

La Commissione Europea stanzia quasi tre miliardi di euro per Italia, Spagna e Cipro nell’ambito delle politiche di coesione Ue. All’Italia spettano 1,6 miliardi.

La Commissione Europea sblocca fondi per 2,7 miliardi di euro a favore di Italia, Spagna e Cipro. All’Italia spettano, secondo la ripartizione stabilita dall’Ue, 1,6 miliardi. Lo stanziamento è avvenuto nell’ambito delle politiche di coesione dell’Unione Europea.

Italia

I fondi andranno a sostegno del programma operativo nazionale “Imprese e competitività”, volto a finanziare le piccole e medie imprese che realizzano investimenti nel settore digitale e in quello green. Saranno però utilizzati anche nel campo energetico, come quello dello sviluppo di infrastrutture e reti intelligenti per il trasporto e la distribuzione di energia elettrica. Oppure in misure che migliorano l’efficienza energetica degli edifici pubblici.


Spagna

Il Paese iberico avrà fondi per un miliardo di euro a integrazione dei programmi approvati nell’ambito del Fondo europeo di sviluppo regionale. In questo contesto sono previsti:

  • 207 milioni di euro per la regione di Aragona da investire in prodotti e servizi nel campo dell’assistenza sanitaria, della transizione verso un’economia digitale e green, in infrastrutture che migliorino la vita dei cittadini.
  • 87 milioni per l’Estremadura per assistenza sanitaria, capitale sociale d’impresa e infrastrutture che migliorino i servizi di base ai cittadini;
  • 194 milioni alle Baleari per servizi sanitari e assistenziali di lotta al Covid-19 e infrastrutture ai cittadini;
  • 587 milioni di euro alla regione di Madrid per progetti sanitari. In particolare, all’ospedale “12 Octubre” e a migliorare l’efficienza del sistema sanitario della comunità di Madrid e i servizi assistenziali.

Cipro

La Commissione Europea stanzia 46,4 milioni di euro nell’ambito del programma operativo nazionale “Competitività e sviluppo sostenibile”. La somma riguarda le Pmi colpite dalla pandemia e non sarà rimborsabile. Previsto il sostegno anche per azioni di prevenzione sul cambiamento climatico.

Rispondi