Il passo unilaterale della Repubblica Centrafricana

Il presidente della Repubblica Centrafricana, Faustin Archange Touadera, ha annunciato di cessare i combattimenti contro i gruppi armati da anni in contrapposizione con il governo. Lo riporta l’agenzia Reuters. La scelta unilaterale del leader africano rientra nella nuova strategia della Repubblica Centrafricana volta a cercare di avviare un dialogo politico. I ribelli hanno messo a segno diversi attacchi nel paese. L’ultimo è stato quello dello scorso 5 ottobre nel quale sono morte 20 persone. Il presidente Touadera ha auspicato che la sua scelta possa aiutare a proteggere i civili dalle violenze dei ribelli. Gli scontri tra ribelli e governo sono cominciati quando la Corte Costituzionale decise di vietare all’ex-presidente Francoise Bozize di candidarsi alle elezioni presidenziali del 2020, votazioni vinte da Touadera. Quest’ultimo, poco dopo il giuramento, promise di avviare un dialogo con i suoi avversari. I colloqui finora non ci sono ancora stati.

Rispondi