Mercosur bussa all'Occidente con la Cina sulla porta

Il Mercosur sta con l’Occidente e con gli Usa ma avverte che la Cina ha i piedi sulle sue porte. E’ la sintesi della conferenza online organizzata dall’Atlantic Council con i ministri degli esteri dei quattro Paesi che costituiscono l’unione doganale latinoamericana. Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay avvertono che l’unico Paese che gli presta attenzione è la Cina. Lanciano così un messaggio a Washington: “Gli Stati Uniti devono ascoltarci”. Altrimenti l’influenza economica e politica di Pechino entra dalla porta. Il Mercosur apre una questione geopolitica importante per gli Stati Uniti di Joe Biden. Il cortile di casa degli americani è seriamente minacciato. La presenza cinese in America Latina è notevolmente aumentata negli ultimi anni. Il mercato dei quattro Paesi Mercosur è un’area gigantesca per consumatori e risorse e l’amministrazione di Biden non può perdere questa sfida. Dai tempi della dottrina del vecchio presidente Monroe, 1821, gli Stati Uniti hanno sempre evitato ingerenze interne nel continente americano. Questa volta la strategia politica e economica della Cina può rivelarsi il cuneo che sfonda la porta del continente. Quale sarà la risposta di Washington lo si vedrà nelle prossime settimane. Una sfida difficile per Biden, Anthony Blinken e lo staff del Dipartimento di Stato.

Rispondi