I russi hanno deciso l'attacco all' Ucraina il 18 gennaio

L’operazione dell’invasione all’Ucraina doveva durare 15 giorni, dal 20 febbraio al 6 marzo.

Le forze armate ucraine hanno trovato documenti lasciati dai militari russi nei quali si riporta che hanno deciso l’attacco all’Ucraina lo scorso 18 gennaio. Le operazioni per conquistare l’Ucraina dovevano durare dal 20 febbraio al 6 marzo. I documenti appartengono a una delle unità del battaglione tattico della 810decima brigata della flotta russa del Mar Nero. Lo riporta l’agenzia stampa ucraina Ukrinform.

La medesima agenzia aggiunge che i prigionieri russi hanno dichiarato di non essere consapevoli di andare in guerra e che pensavano di essere a prepararsi per una missione di addestramento. Di fatto una menzogna, scrive Ukrinform. E l’esercito russo sta perdendo una media di 1500 militari al giorno. Secondo l’intelligenze ucraina sono infatti circa 7000 i soldati russi morti.

 

Rispondi