Il generale Khalifa Haftar mette la pietra tombale sul processo di riconciliazione politica della Libia e rilancia la guerra.
Secondo il leader di Bengasi, a capo dell’esercito che controlla una parte importante dell’est libico, il progetto politico di riconciliare il Paese è fallito. In un discorso durante una parata militare, Haftar ha detto che si è perso tempo inutilmente nel tentativo di trovare una transizione politica e adesso è il momento di tornare alla battaglia.
Ha invitato i libici a organizzare proteste popolari di massa, promettendo la protezione dei manifestanti da parte del suo esercito. Pur non avendo mai pronunciato la parola guerra, il generale libico ha fatto appello a una vera e propria insurrezione, ferendo con una coltellata un processo politico instabile e in crisi. Cosa succederà in Libia dopo il discorso di Haftar è difficile prevderlo.

Rispondi