Google fa pace con il fisco francese

Il gigante del web fa la pace con la giustizia fiscale della Francia. L’intesa tra Google e i francesi costa 965 milioni al colosso di Mountain View.

La pace di Google con il fisco francese costa all’azienda californiana 965 milioni di euro. E’ su questa somma che è stata raggiunta un’intesa sui contenziosi tra il gruppo tech più famoso al mondo e il ministero delle finanze della Francia. Secondo quanto riporta Bloomberg, il colosso del web ha patteggiato una somma di 500 milioni per chiudere un’inchiesta penale. E poi ha concluso un’intesa da 465 milioni per pagare le tasse arretrate.

L’inchiesta è durata oltre quattro anni e si è conclusa con la sentenza presso il Parquet National Financier, il tribunale che la Francia ha creato per celebrare i processi su grandi reati economici e finanziari. La pubblica accusa francese aveva puntato il dito contro il colosso di Mountain View per non avere remunerato in maniera adeguata la sua consociata parigina, aggirando così il fisco tra il 2011 e il 2016. Dall’inizio del 2019, la Francia ha cominciato la sua crociata contro i grandi gruppi del web imponendo una tassa nazionale su internet. La web tax prevede l’aliquota del 3% sui gruppi tecnologici con un fatturato annuo globale superiore a 750 milioni di euro.

La Francia ha dichiarato guerra ai giganti del web introducendo dall’1 gennaio di quest’anno una web tax nazionale: impone un’aliquota del 3% ai giganti tecnologici con un fatturato globale superiore ai 750 milioni di euro.

Advertisements

Rispondi