Golpe russo in Africa occidentale

L’alleanza golpista africana in soccorso del Niger. La Russia estende i suoi tentacoli in Africa occidentale.

>

Il grande gioco geopolitico in Africa occidentale ha una forma sempre più definita. La Russia ha aumentato il suo peso specifico nella regione che si estende dal Sahel fino all’Atlantico. I cavalli di Troia che Mosca usa per controllare i governi africani sono le giunte militari e i colpi di Stato.

L’ultimo, in ordine di tempo, è avvenuto in Niger. Qui i golpisti hanno rovesciato il presidente in carica e democraticamente eletto. L’organizzazione regionale Ecowas ha minacciato un intervento militare, così come l’Unione Africana. In soccorso dei golpisti sono scesi in campo tre Paesi africani governati da giunte militari al potere dopo colpi di Stato.

Il secondo colpo di Stato in Mali

Mali, Burkina Faso e Guinea Conarky hanno avvertito che un intervento a sostegno del Niger sarebbe possibile se quest’ultimo venisse attaccato dai corpi militari dell’Ecowas o da una potenza straniera. I tre Stati africani si comportano come se fossero parti di una alleanza internazionale tra golpisti volta a garantirsi la sicurezza reciproca attraverso un meccanismo di autotutela collettiva simile a quello della Nato.

Il colpo di Stato in Burkina Faso

Questa sorta di alleanza golpista africana è lo strumento in mano ai russi per controllare una regione strategicamente importante. Non è un caso che in tutti questi paesi ci sia la presenza dei mercenari della Wagner. Mosca controlla in questo modo le rotte delle migrazioni verso l’Europa, volge il suo sguardo all’Atlantico, circonda la Libia, marca da vicino l’Egitto.

I golpisti della Guinea Conarky

La prossima pedina a cadere sotto l’influenza russa potrebbe essere il Senegal dove sono in corso numerose manifestazioni dopo lo scioglimento del partito dell’opposizione. Il Senegal è un Paese a rischio golpe, fa gola ai russi in quanto sponda sull’Atlantico. Mosca partecipa al grande gioco africano inserendosi nelle zone a alta instabilità. Europa e Stati Uniti dovrebbero intervenire nella partita.

 

 

Rispondi