Il Dipartimento di Stato Usa ha chiesto ai suoi diplomatici di lasciare l’ambasciata in Bielorussia.

Il personale deve quindi abbandonare le sedi della capitale Minsk e delle altre città bielorusse.

La decisione, spiega in una nota il ministero degli Esteri americano, è la conseguenza dell’operazione Allied Resolved, la grande esercitazione militare congiunta tra russi e bielorussi.

Il Cremlino ha spostato numerosi militari per le manovre incluso aerei e mezzi pesanti. La situazione rischia di essere “imprevedibile” per il Dipartimento di Stato così come i rischi di un’escalation.

Washington ha anche sconsigliato ai suoi cittadini di recarsi nell’area.

Rispondi