Occidente sostiene e fornisce armi allo Stato Islamico.

Erdogan accusa occidente di sostenere l'Isis
erdogan accusa occidente di sostenere l’Isis

Il presidente della Turchia, Recep Tayyp Erdogan, è intervenuto davanti al Parlamento di Islamabad, Pakistan, accusando l’Occidente di sostenere l’Isis e Al-Qaida.

Erdogan ha spiegato che il terrorismo islamico non c’entra nulla con l’Islam e danneggia i musulmani, ricorrendo a pratiche che l’Islam non ammette come la tortura e l’uccisione di gente innocente. Per questa ragione, sostiene Erdogan, la Turchia combatte i jihadisti, come avviene in Siria.

Secondo il presidente turco, i Paesi occidentali sostengono al-Qaida e l’Isis. Anzi, si spinge anche un po’ più in là perché annuncia di avere le prove che lo Stato Islamico sia appoggiato dall’Occidente. Erdogan affonda di più il coltello, sostenendo che i Paesi occidentali forniscano armi all’Isis e a Fetullah Gulen, il leader turco in esilio negli Stati Uniti accusato di essere dietro al tentato golpe militare dello scorso luglio.

Rispondi