Russia Unita, partito di governo e del presidente Vladimir Putin, è il primo partito nella Duma russa, la Camera bassa del Parlamento, e vincitore delle elezioni legislative che si sono svolte in Russia dal 17 al 19 settembre. Il voto per il rinnovo della Duma sta confermando Russia Unita come vincitore con il 49.76% dei voti dopo che è stato scrutinato l’80% delle schede. Lo ha comunicato la Commissione Centrale Elettorale. Il Partito Comunista è al 19,61%, mentre i liberal-democratici sono al 7,53%, Russia Giusta al 7,34% e New People (Gente Nuova) dell’imprenditore Aleksej Nechaev al 5,31%. Affluenza al 47,7%. Se questi risultati venissero confermati dallo spoglio definitivo, Russia Unita avrebbe di nuovo vinto le elezioni legislative con 240 seggi dei 450 disponibili nella Duma. Russia Unita subisce però un calo rispetto alle legislative del 2016, perdendo un quinto dei consensi dato che ottenne il 54%. Il partito comunista invece aumenta i suoi consensi dell’8% rispetto a cinque anni fa.

Rispondi