Nuova tensione tra Ucraina e Russia. Le autorità di Mosca hanno fermato un diplomatico ucraino in servizio a San Pietroburgo. I servizi di sicurezza russi hanno tenuto in custodia cautelare per alcune ore il rappresentante del governo di Kiev. L’accusa è quella di avere concordato con un cittadino russo l’accesso a alcune informazioni riservate contenute in database protetti dalla legge. Secondo i servizi di sicurezza, l’accesso a queste informazioni non rientra nelle prerogative del servizio diplomatico. Il funzionario è stato espulso è il cittadino russo arrestato. La vicenda aggiunge un altro elemento di tensione tra i due Paesi dopo una settimana turbolenta.

Rispondi