Cos'è il Quad, l'alleanza nella regione indo pacifica

Il Quad è la prima forma di dialogo tra Stati Uniti, Australia, India e Giappone sulle questioni geopolitiche della regione indo-pacifica.

Cos’è l’alleanza Quad? L’acronimo sta per Quadrilateral Security Dialogue ed è un forum di confronto tra quattro Paesi: Stati Uniti, Australia, India e Giappone. Durante incontri periodici, i leader dei quattro Stati discutono le problematiche di geopolitica epolitica internazionale dell’area compresa tra Oceano Indiano e Pacifico. E’ un’occasione per cooperare e trovare scelte condivise nel quadrante indo-pacifico con l’obiettivo di contrastare la politica cinese in Asia.

La collaborazione tra i membri del Quad non si limita soltanto ai momenti di confronto ma include anche una cooperazione militare con tanto di esercitazioni congiunte. L’ultima di queste ha avuto luogo una settimana fa nell’Oceano Indiano. Lungo la costa di Malabar in India e il Golfo del Bengala, gli eserciti dei quattro Stati hanno fatto prove di guerra mare-aria con incrociatori, fregate militari e elicotteri. In una seconda fase di esercitazioni, i comandi militari hanno impiegato navi più grandi tra le quali una portaerei indiana e una americana.

Questa alleanza Quad dell’indo-pacifico è spesso conosciuta come Nato asiatica. La definizione arriva dall’ex-vice segretario di Stato Usa Stephen Biegun, che paragonò il Quad alla Nato dicendo che anche l’Alleanza Atlantica partì all’inizio in sordina.

Il Quad potrebbe essere uno strumento geopolitico interessante per il futuro segretario di Stato, Antony Blinken, individuato da Joe Biden. Partendo dal Quad, il capo del Dipartimento di Stato potrebbe lavorare davvero per costruire una Nato asiatica. Un suggerimento gli arriva dall’esperto di strategia navale James Fanell. Quest’ultimo ha proposto sul magazine Foreign Policy la creazione tra i membri del Quad di una forza navale multinazionale. Ciascun Paese, a rotazione, metterà a disposizione le sue navi senza integrare i propri mezzi militari come avviene con la Nato. Potrebbe essere l’inizio di una Nato asiatica, destinata a crescere allargandosi a potenziali partner e contenere la Cina.

Rispondi