Cosa succede se la Finlandia entra nella Nato. La bandiera Nato e quella norvegese
Foto dal sito web della Nato

Il Paese scandinavo, neutrale, potrebbe diventare un membro dell’Alleanza Atlantica. La Russia minaccia rappresaglie. Come lo stop al gas russo.

La Finlandia è sempre più vicina a presentare la richiesta di adesione alla Nato. La Russia risponde minacciando rappresaglie se Helsinki presenta la domanda di membership.

Per Mosca il percorso di ingresso nell’Alleanza Atlantica compromette le relazioni bilaterali con il Paese scandinavo.

Russia e Finlandia condividono un confine lungo 1310 km.

Sono legate da un trattato storico del 1948 firmato dall’allora Unione Sovietica. Il governo finlandese si impegnava a mantenere la neutralità e a non aderire ad alcuna alleanza militare. L’Urss in cambio si impegnava a rispettare l’integrità e sovranità territoriale del Paese. In altre parole, Mosca rinunciava a fare con la Finlandia quello che avrebbe fatto in Europa Orientale. Trovate qui un mio approfondimento sul trattato.

I due Stati sono stati rivali e su fronti contrapposti nella seconda guerra mondiale. Nell’accordo di pace a fine guerra, la Finlandia ha perso il 10% del suo territorio.

L’adesione alla Nato della Finlandia è un cambiamento radicale della sua politica estera, dicono al Cremlino come riporta la BBC. Minaccia la sicurezza e la stabilità nell’Europa settentrionale. Di conseguenza, i russi minacciano rappresaglie. Possono essere tecnico-militari o di altro tipo e volte a neutralizzare qualsiasi minaccia alla sicurezza.

Secondo un sondaggio di inizio maggio, il 76% dei finlandesi sono favorevoli all’ingresso nella Nato e solo il 12% è contrario.

Al momento il governo finlandese ha firmato un’intesa con il Regno Unito per la sicurezza reciproca in caso di attacco. In questo articolo trovate più informazioni.

Per tutta risposta, Vladimir Putin ha fatto intendere che dal 13 maggio potrebbe chiudere i rubinetti del gas russo verso la Finlandia. Qualche media scandinavo ha ipotizzato la data del 23 maggio quando Helsinki dovrebbe fare il primo pagamento in rubli a Mosca. Potrebbe essere questa la prima rappresaglia nei confronti di Helsinki per l’adesione all’Alleanza Atlantica. E mostrarci cosa succede se la Finlandia entra nella Nato.

Rispondi