come capire il conflitto arabo-israeliano: libri da leggere

Medio Oriente senza tregua. Il conflitto arabo-israeliano riesplode con tutta la sua violenza. Come capire cosa succede? Ecco cinque libri.

Il conflitto arabo-israeliano riesplode in terra santa. Era dal 2014 che non si assisteva a uno scontro così violento. Molto si è detto e ancora si discute su una possibile soluzione in medio oriente. In realtà dopo settant’anni, e migliaia di pagine di analisi e proposte, il conflitto continua.

Molto si è scritto sulla guerra mediorientale. La bibliografia è immensa e spesso è difficile scegliere i libri migliori. Ne ho selezionati cinque che sono quelli che ritengo più adatti, anche per la semplicità del linguaggio, a spiegare le ragioni della crisi tra palestinesi e israeliani.

  1. Eli Barnavi: Storia di Israele-Dalla nascita dello Stato all’assassinio di Rabin. Edizioni Bompiani, 8° edizione 2014. Grande storico israeliano, Barnavi racconta la storia israeliana dalla nascita dello Stato nel 1948 fino al 1995 quando fu assassinato il premier Rabin. L’autore riesce sempre a mantenere un punto di vista obiettivo nella ricostruzione storica. Testo molto utile per capire la vicenda storica delle guerre arabo-israeliane.
  2. Benny Morris: Vittime- Storia del conflitto arabo-sionista 1881-2001. Rizzoli 2001. Un libro fondamentale sulla storia del conflitto arabo-israeliano. Arriva fino al 2001 e quindi manca tutta la parte di eventi del nuovo secolo. Da leggere assolutamente perché spiega con chiarezza le cause e le dinamiche internazionali legate alle guerre. Molto utile la parte che va dal 1881 alla seconda guerra mondiale perché sono qui le radici delle crisi future.
  3. Benny Morris: Due popoli una terra- Quale soluzione per Israele e Palestina. Rizzoli 2009. Un altro grande testo dello storico e giornalista israeliano. Morris, licenziato dal Jerusalem Post dopo la svolta editoriale filo-Likud, ha approfondito i temi dello scontro tra palestinesi e israeliani. Consiglio al lettura di questo testo per comprendere il principio “Due Stati” che è alla base della costruzione dello stato palestinese e della road map stabilita negli accordi tra le due parti.
  4. Claudio Vercelli. Storia del conflitto israelo-palestinese. Laterza 2020. Un’opera interessante che è utile per coprire il periodo temporale dal 2000 fino ai nostri giorni, lasciata scoperta dai testi celebri di Morris e Barnavi.
  5. Edward Said: La questione palestinese.  Gamberetti Editrice, 1995- Roma. Il libro è difficile da trovare. C’è però questa versione in inglese che ho trovato in vendita su Amazon: The question of Palestine. Vintage; Reissue edition (2015). E’ disponibile in versione Kindle. Sebbene risalga agli anni ’90, l’opera del professor Said rimane uno dei capisaldi per comprendere la questione palestinese. La complessità di quel mondo e le sue divisioni sono spiegate con maestria e profondità di analisi in questo testo.

Naturalmente è molto difficile fare una scelta bibliografica su una vicenda complessa come quella arabo-israeliana. Per chi parte da zero consiglio di cominciare con un manuale di storia (ottimo La storia contemporanea dalla grande guerra a oggi di Sabbatucci e Vidotto). Per chi voglia approfondire anche con libri celebri ma datati consiglio le letture del professor Guido Valabrega, un grande esperto della materia. Due opere fondamentali: Le rivoluzioni arabe e Il medio oriente dal primo dopoguerra a oggi. Libri che si trovano con molta difficoltà. L’unico modo sono le biblioteche.

Rispondi