I ministri degli Esteri dell’Ue hanno detto che estenderanno le sanzioni all’abbandono Bielorussia a seguito della crisi migratoria al confine con la Polonia. L’annuncio arriva quasi in contemporanea con quello di Vladimir Putin. Il presidente russo aveva appena dichiarato di essere disponibile a impegnarsi per risolvere la crisi di frontiera tra i due paesi. Quando il dialogo non funziona neanche a distanza.

Rispondi