attentato al premier iracheno

Il primo ministro iracheno Moustafa al-Kazimi è uscito illeso da un attentato sferrato con un drone esplosivo lanciato contro la sua residenza, situata nella Green zone di Baghdad.

L’attacco è avvenuto mentre centinaia di manifestanti filo-iraniani stanno protestando con un sit-in all’ingresso della Green zone contro il risultato delle elezioni parlamentari del 10 ottobre. Il primo ministro iracheno Mustafa al-Kadhemi ha poi detto di stare “bene” e ha invitato alla “calma e moderazione”.

Nell’attacco sferrato oggi contro la residenza del primo ministro iracheno Moustafa al-Kadhemi sono stati usati tre droni, due dei quali sono stati abbattuti dai membri della sicurezza del premier: lo rendono noto fonti della sicurezza. I droni “sono stati lanciati da un sito vicino al Ponte della Repubblica”, ha detto una di queste fonti, aggiungendo che “due droni sono stati abbattuti” in volo. Il terzo è riuscito a far esplodere la sua carica contro la residenza, ferendo due guardie del corpo di Kadhemi. Quest’ultimo, come è noto, è rimasto illeso. (Fonte Ansa).

Rispondi