In Mozambico 50 decapitati in attacco jihadista

Sono più di 50 le persone che i jihadisti hanno decapitato in Mozambico durante tre giorni di violenze nel nord del Paese, nella provincia di Cabo Delgado. Secondo quanto riporta il sito della BBC i jihadisti hanno attaccato villaggi nei distretti di Miudumbe e Macomia uccidendo persone, sequestrando donne e bruciando case. Nel villaggio di Muatide, gli islamisti avrebbero trasformato un campo di calcio in un campo di esecuzioni. La BBC scrive di avere appreso da fonti locali che gli islamisti avrebbero catturato persone in fuga dal villaggio, portandole al campo calcistico e facendole a pezzi. In Mozambico centinaia di persone sono state uccise e centinaia di migliaia sono state sfollate dalle violenze di matrice jihadista iniziate più di tre anni fa.

Rispondi