Afghanistan, c’è l’accordo di pace. Usa e talebani firmano il 29 febbraio

Afghanistan c'è l'accordo di pace tra Usa e talebani. La firma il 29 febbraio

Usa e talebani annunciano l’intesa su un accordo di pace in Afghanistan. La firma il 29 febbraio. La Nato: non si sprechi opportunità di pace.

Gli Stati Uniti e i talebani hanno annunciato l’intesa su un accordo di pace in Afghanistan che firmano il 29 febbraio. La condizione è che si rispetti un periodo di riduzione della violenza. Questa fase è cominciata alla mezzanotte del 22 febbraio. L’accordo è il risultato di un anno di negoziati in Qatar, con alti e bassi e interruzioni, e inevitabilmente porterà un successo politico vantaggioso per Donald Trump nell’anno delle elezioni presidenziali americane.


Cosa dice l’accordo

Mike Pompeo, capo della diplomazia Usa, spiega in un comunicato del Dipartimento di Stato che l’accordo punta a mettere fine alla guerra in Afghanistan, a ridurre la presenza di truppe statunitensi e alleate nel Paese, a garantire che nessun gruppo terrorista usi mai il territorio afgano per minacciare gli Stati Uniti o i loro alleati. Il segretario di Stato aggiunge che l’unico modo per raggiungere una pace sostenibile è che gli afgani si mettano d’accordo sul cammino da seguire.


La guerra in Afghanistan

E’ il conflitto armato più lungo della storia degli Stati Uniti. E’ il presidente George W. Bush a annunciare l’invasione e l’attacco all’Afghanistan il 7 ottobre 2001. E’ passato quasi un mese dall’attacco alle Torri Gemelle dell’11 settembre e gli Usa accusano i talebani di nascondere Osama bin Laden e di avere addestrato i terroristi che hanno colpito in America. Quel conflitto non è mai finito e oggi i talebani controllano una parte di territorio maggiore di quella che controllavano nel 2001. I negoziati proseguono da un anno. Lo scorso settembre, a seguito di un attentato a Kabul che Washington attribuì ai talebani, i colloqui sono sospesi. Riprendono a fine novembre. Secondo indiscrezioni pubblicate dalla Associated Press, l’accordo prevede la liberazione di 5000 talebani la maggior parte incarcerati in centri del governo afgano.

Intesa Usa talebani


La Nato

“Ora è giunto il momento per i leader politici dell’Afghanistan di riunirsi a sostegno del processo di pace. Sono necessari calma, dialogo e compromesso, non azioni unilaterali. Questa opportunità per la pace non dovrebbe essere sprecata”. E’ questo il commento della Nato all’accordo di pace sull’Afghanistan. Il quartiere generale lo ha rilanciato con un tweet dall’account ufficiale della Nato in Afghanistan.

Rispondi