A Istanbul vince ancora Imamoglu. Doppia sconfitta per Erdogan

Notiziario Estero – Vince ancora il candidato sindaco dell’opposizione. Istanbul batte il presidente Erdogan per la seconda volta.

Istanbul batte il presidente turco per la seconda volta. Nelle elezioni comunali del 23 giugno, la città sceglie di nuovo come sindaco il socialdemocratico Ekrem Imamoglu. Un rappresentante dell’opposizione al presidente Tayyp Recep Erdogan.

Imamoglu, del Chp (Partito del Popolo repubblicano) si è affermato con il 54,21% dei voti. Il candidato appoggiato da Erdogan, Binali Yildirim, del partito di governo Akp (lo stesso del presidente) si è fermato al 44,9%.

La vittoria elettorale dei socialdemocratici segna una seconda sconfitta per Erdogan e il suo cerchio di potere. Nelle votazioni comunali dello scorso 31 marzo, a Istanbul aveva vinto Imamoglu. La Commissione Elettorale però ha accolto un ricorso presentato dal partito del presidente turco.

E così a Istanbul era tutto da rifare. La Commissione Elettorale della Turchia, infatti, aveva dato ragione al partito di governo del presidente Recep Tayyp Erdogan e annullato le elezioni comunali dello scorso 31 marzo. Che avevano sancito la vittoria di misura del candidato dell’opposizione. I giudici della Commissione hanno deciso l’annullamento con sette voti a favore e quattro contrari. Il partito di governo ha sempre parlato di “frode massiccia” riguardo alle votazioni comunali nella città degli Stretti.

Il ritorno alle urne del 23 giugno riconferma la volontà popolare di scegliere Imamoglu. Stesso copione dunque del 31 marzo. Ora Erdogan e suoi dovranno digerire la sconfitta. E inventarsi qualcosa d’altro per non perdere il potere nella città più importante della Turchia. Magari un nuovo colpo di Stato.

Advertisements

Rispondi