L’attentato in Afghanistan che mette in dubbio la lealtà dei talebani

Un attentato suicida con autobomba ha ucciso almeno 31 persone e ne ha ferite oltre 20 nei pressi di Ghazny, nella parte orientale dell’Afghanistan. Non ci sono state per ora rivendicazioni da parte di alcun gruppo miliziano. Sono in molti però a cominciare a dubitare della sincerità dei talebani nel rispettare l’accordo di pace raggiunto con gli Stati Uniti. La scorsa settimana un attentato aveva colpito forze di sicurezza afgane. Quello di oggi fa la stessa cosa. Nei mesi scorsi era sempre arrivata la rivendicazione dell’Isis dopo alcuni atti terroristici. Ora lo Stato Islamico non si è ancora espresso. Tuttavia va rilevato che dal ritiro dei militari USA dall’Afghanistan sono stati già due gli attacchi. È il dubbio che ci sia la mano del gruppo islamico afgano è molto forte. I talebani sono in aperto contrasto con il governo di Kabul tanto che i negoziati sono stati sempre condotti direttamente con Washington. Le prossime settimane saranno decisive per capire se c’è la volontà di proseguire con l’accordo.

Rispondi