Il nuovo atteso album di Bruce Springsteen

Il nuovo album di Bruce Springsteen

Esce il 23 ottobre il nuovo album di Bruce Springsteen. Il titolo è Letter to You. Il boss è tornato. La rivista musicale The Rolling Stone, dedica al Boss la copertina del mese di settembre.

Esce il 23 ottobre il nuovo e atteso album di Bruce Springsteen. Il titolo è Letter to You. Il boss è tornato e mi aspetto un grande disco, come solo Bruce sa fare. Dopo il meraviglioso Western Stars, arriva questo ultimo gioiello di casa Springsteen.

La rivista musicale per eccellenza The Rolling Stone, dedica al Boss la copertina del mese di settembre. Il titolo è significativo: Ghost, Guitar and the E-Street Shuffle. Un omaggio al presente e al passato di Springsteen. Ghost è il secondo brano che viene pubblicato in anticipo di questo album. Il riferimento è al secondo album del rocker del New Jersey: Bruce Sprinsgteen and the E-Street Shuffle. Un titolo, quello di Rolling Stone, che fa presagire a un grande album.

Per ora due anticipazioni. La title track Letter to you e Ghost. Di seguito ecco i due video pubblicati sul sito ufficiale del rocker del New Jersey.




Se Western Stars raccontava esperienze malinconiche e un’America perduta, Letter to you sembra preannunciare un ritorno al rock, alternato con ballate. Forse lo stile più bello di Springsteen.

Ascoltate il riff di chitarra e il rullo batteria di Letter to you per capirci. Bellissimo vedere un invecchiato (e ingrassato) Little Steven che mima il rullo di batteria. I testi sono quelli profondi e poetici del Boss. Il tempo che passa, le paure e i timori, il filo della vita. Quelli che ci piacciono di più e a cui Springsteen ci ha abituato e un po’ viziato.

Ecco un assaggio del testo:

Le cose che ho scoperto durante i periodi difficili e belli

Le ho scritte tutte con inchiostro e sangue

Ho scavato profondamente nella mia anima e ho firmato con il mio vero nome

Parole bellissime, scritte dal profondo del cuore. Se c’è una cosa che mi piace in Springsteen è il coraggio di trasformare in musica e parole le sue esperienze personali.


C’è anche molta nostalgia e ricordi, fantasmi del passato. Come nel singolo Ghost. In questi versi che sanno di tempo perduto e vecchie paure:

È solo il tuo fantasma,

Che si muove nella notte

Il tuo spirito pieno di luce

Ho bisogno, ho bisogno di te al mio fianco

Il tuo amore e sono vivo


L’album è stato interamente registrato nella casa di Bruce nel New Jersey insieme alla sua E Street Band. In tutto sono 9 pezzi scritti di recente al tempo del Coronavirus e 3 vecchie composizioni degli anni ’70 finora inedite: Janey Needs a Shooter, If I Was the Priest e Song for Orphans.

Dalle pagina ufficiale del suo sito web Springsteen spiega che: “Amo il sound della E Street Band che suona completamente live in studio, in un modo che non avevamo quasi mai fatto prima, senza nessuna sovraincisione. Abbiamo realizzato l’album in soli cinque giorni, e quella che ne è venuta fuori è una delle più belle esperienze di registrazione che io abbia mai vissuto”.

Ecco i brani dell’album:

One Minute You’re Here

Letter To You

Burnin’ Train

Janey Needs A Shooter

Last Man Standing

The Power Of Prayer

House Of A Thousand Guitars

Rainmaker
If I Was The Priest

Ghosts
Song For Orphans

I’ll See You In My Dreams

Chi ha letto Born to Run, la biografia di Bruce Sprinsgteen pubblicata nel 2017 in Italia, non può non cogliere quella passione, sentimenti e poesia che il Boss ci mette nella scrittura. Il libro, come la sua musica e le sue parole, riflettono la sua anima tormentata, le sue paure, la sua storia di figlio della working class americana. Il Boss è tornato.

Rispondi