La Turchia scopre un giacimento di gas nel Mar Nero

La Turchia scopre un ricco giacimento di gas nel Mar Nero

Erdogan annuncia la scoperta nel Mar Nero del più grande giacimento di gas della Turchia. Ankara potrebbe diventare indipendente dalle forniture estere.

La nave da perforazione turca Faith ha scoperto un giacimento di gas nel Mar Nero di almeno 320 miliardi di metri cubi di gas. Lo ha annunciato il presidente della Turchia Recep Tayyp Erdogan che ha parlato del più grande giacimento che il Paese abbia mai avuto. E probabilmente, ha aggiunto Erdogan, il giacimento appartiene a un bacino molto più ampio. Con questa riserva naturale, i turchi potrebbero diventare indipendenti dalle forniture straniere. Secondo il presidente turco, l’estrazione del gas potrebbe iniziare nel 2023. Gli esperti però avvertono che lo sfruttamento a fini commerciali del gas richiede un tale investimento in tecnologia che ci vorrà almeno un decennio per arrivare all’estrazione e utilizzo. Oltre alla capacità di trovare ingenti risorse finanziarie. La Turchia ha anche una nave di ricognizione e trivellatrice nel Mediterraneo orientale dove si è aperto uno scontro con la Grecia e la Francia.

 

 

Rispondi