I big del web fanno affari d’oro con il Coronavirus

I big del web fanno affari d'oro con il Coronavirus

Cinque società. Facebook, Amazon, Google, Apple, Microsoft hanno aumentato le vendite con la pandemia da Coronavirus. Il virus aumenta la domanda di un settore che fa 5200 miliardi di fatturato l’anno.

Il Coronavirus non ferma la macchina da soldi delle grandi aziende della Silicon Valley. In questi mesi di lockdown e ripartenza da Pandemia i big del web fanno affari d’oro e hanno aumentato in media il fatturato del 17,4%.

Quali aziende hanno visto una crescita così rapida del proprio volume d’affari? Sono cinque conosciute con l’acronimo Fagam, iniziali di Facebook, Amazon, Google, Apple, Microsoft. Alcuni economisti fanno riferimento all’altro acronimo Faang (dove entra in gioco Netflix al posto di Microsoft).

Qualunque sia l’acronimo che vi piace di più, il prodotto non cambia. Questi big del web hanno fatto soldi a palate durante l’emergenza sanitaria mondiale. Gli affari del settore vanno a gonfie vele. Nel 2019 il fatturato complessivo dei cinque giganti Fagam è stato pari a 5200 miliardi di dollari, pari all’intera economia giapponese. Se fossero uno Stato sarebbero dentro al G7 al posto di altri.

A fare da traino è il gigante dell’e-commerce Amazon, che pesa quasi per il 40% e ha visto il business aumentare nei tre mesi del 24,6%. Il Ceo di Amazon Jeff Bezos ha guadagnato 24 miliardi di dollari in pochi mesi. E ora il suo patrimonio è di 138 miliardi di dollari.

Rispondi