L’Arabia Saudita sceglie l’austerità: triplica l’Iva e taglia i salari

L'austerità dell'Arabia Saudita per la pandemia

Riad ha annunciato le misure di austerità per far fronte al crollo del prezzo del petrolio causato dalla pandemia da Coronavirus.

L’austerità secondo l’Arabia Saudita. Riad ha annunciato che triplicherà l’Iva fino al 15% a partire dal 1 luglio e ridurrà i salari dei funzionari dal mese di maggio. Sono alcune delle misure dell’austerità versione saudita. L’obiettivo è affrontare la crisi economica provocata dalla pandemia da Coronavirus e il crollo del prezzo del petrolio. Così a fine mese il Regno saudita sospenderà in busta paga il pagamento dell’indennità mensile di circa 250 euro prevista per adeguamento al costo della vita. L’Iva triplica invece dal 1 luglio, passando dal 5% al 15%. Con questi interventi di austerità il ministero delle finanze dell’Arabia Saudita prevede di ricavare a fine anno una somma equivalente in euro a 25 miliardi in modo da destinarla a rafforzare il sistema sanitario e a sostegno delle imprese.

Rispondi