Siria Israele verso la guerra? La minaccia di Damasco dopo i raid israeliani

0
20

Quasi un ultimatum la risposta siriana alle bombe di Netanyahu. Siria Israele verso la guerra. Le ombre iraniane dietro l’escalation.

Se non è un ultimatum poco ci manca. L’ambasciatore all’Onu del governo di Bachar al-Assad ha detto che la Siria valuta di rispondere all’attacco israeliano contro l’aeroporto di Damasco con un raid contro lo scalo di Tel Aviv. Il diplomatico lo ha annunciato davanti al Consiglio di Sicurezza dell’Onu. La misura di rappresaglia scatterà, ha spiegato il rappresentante siriano, se il Consiglio di Sicurezza non prende provvedimenti per fermare l’aggressione israeliana.

La risposta di Damasco all’attacco israeliano del 21 gennaio scorso non si è fatta attendere. I raid di Israele avevano alimentato un clima di alta tensione in Medio Oriente dopo l’attacco in Siria contro obiettivi iraniani. 


Israele attacca obiettivi iraniani e di Hezbollah in Siria


Israele dunque a volto scoperto in Siria. L’esercito ha ammesso di avere colpito obiettivi dell’Iran nei pressi dell’aeroporto internazionale di Damasco. Al centro dell’offensiva militare israeliana era la Forza Qods iraniana operativa in territorio siriano. Nella notte del 20 gennaio l’aviazione ha lanciato una vasta operazione contro postazioni militari dell’Iran. L’attacco è scattato a seguito del lancio di un missile terra-terra iraniano su una località turistica del Monte Hermon sulle Alture del Golan. Il missile è stato intercettato. La ritorsione dell’esercito con la stella di David ha distrutto magazzini di armi, un campo di addestramento iraniano, un centro strategico dell’intelligence di Teheran. La difesa siriana ha lanciato razzi terra-aria contro i jet israeliani che sono tutti rientrati nelle basi militari. L’Ansa cita il portavoce dell’esercito di Israele che spiega come il missile terra-terra lanciato contro il Monte Hermon non sia mai stato usato nella guerra siriana e che probabilmente è stato trasportato dall’Iran per utilizzarlo contro gli israeliani. E’ una delle poche volte che il governo di Tel Aviv getta la maschera e ammette le proprie incursioni. Dura la reazione di Teheran. Il capo dell’aeronautica militare generale Aziz Nasirzadeh ha detto che l’Iran è impaziente di eliminare Israele dalla terra e di essere pronti a combattere.

Advertisements
Annunci

Rispondi