Macron chiede all’Europa impegno contro il caos globale

0
26

Il presidente francese fa un appello ai Paesi Europei: “Uniti evitiamo che il mondo scivoli nel caos”. Macron interviene nel Parlamento tedesco.

Un legame più stretto con la Germania e l’obbligo per l’Europa a non permettere che il mondo scivoli nel caos. Riparte da questi due punti il presidente francese Emmanuel Macron, che è intervenuto a Berlino durante la cerimonia annuale per celebrare la giornata delle vittime di guerra.

Nel suo discorso davanti al Parlamento tedesco, Macron ha detto che l’Europa non deve diventare un campo da gioco delle grandi potenze. Il presidente della Francia ha spiegato ci volere un Europa più integrata, con un bilancio unico nell’eurozona e un esercito unico europeo.

Il capo dell’Eliseo ha auspicato l’appoggio della Germania alla proposta di un esercito europeo, che ridurrebbe la dipendenza del blocco europeo dagli Stati Uniti. Macron ha anche ipotizzato l’introduzione di una tassa europea per i grandi giganti di internet.


Francia crea una forza militare estranea all’Europa


Infine, il leader francese ha fatto appello all’unità delle forze progressiste europee di fronte all’avanzata delle forze nazionaliste nel vecchio continente. Il passaggio è naturalmente fatto in vista delle prossime elezioni per il parlamento Europeo a maggio 2019.

Dopo l’intervento nel parlamento francese, Macron ha incontrato la cancelliera tedesca Angela Merkel. I due leader hanno discusso di migrazione, cooperazione nella difesa, tassazione sulle società di tecnologia digitale.

Mentre in Francia imperversa la crisi dei giubbotti gialli che manifestano contro il caro-prezzo del petrolio, il presidente francese gioca la carta europea mostrando ai suoi cittadini l’autorevolezza e il rispetto ottenuto nel Bundestag tedesco. Una mossa per distrarre dalle manifestazioni? Non sembra per ora che abbia avuto l’effetto di sgonfiare l’impeto dei manifestanti.

Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here