La Cina rafforza la sua cooperazione militare con l'Africa

0
6

Pechino organizza e partecipa al primo Forum sulla sicurezza del continente.


Dalla Cina arriva con furore un nuovo segnale del coinvolgimento militare del gigante asiatico in Africa. E’ cominciato infatti a Pechino il 26 giugno scorso il primo Forum sulla difesa e sicurezza tra la seconda potenza economica al mondo e il continente africano.
Il Forum prevede per due settimane (si conclude il 10 luglio) una serie di incontri, riunioni bilaterali tra gli Stati, approfondimenti e confronti con analisti, esperti di strategia militare, politici.
Il meeting ha un significato politico rilevante. Perché mette in evidenza la presenza sempre più forte della Cina in Africa e il ruolo crescente del gigante asiatico sullo scenario mondiale con gli Stati Uniti sempre più assenti. Paradossalmente, il Forum comincia nel momento in cui arriva a Pechino anche il Segretario Usa alla Difesa e capo del Pentagono Jim Mattis per una visita di tre giorni.
All’inaugurazione dell’evento, il portavoce del ministero della difesa cinese Ren Guoqiang ha spiegato che il Forum servirà per approfondire la relazione strategica Cina-Africa e a dare risposte alle esigenze di difesa e sicurezza del continente africano. Un modo diplomatico per dire che Pechino è pronto a vendere mezzi militari e armi, oltre a installare proprie basi militari come ha già fatto nel Gibuti.
Le delegazioni africane presenti al Forum potranno visitare le basi militari cinesi, gli armamenti, vedere l’organizzazione dei presidi militari di terra, mare e aria. Pechino insomma mostra i suoi muscoli agli africani per mostrare la modernizzazione dei suoi armamenti e aumentare la propria credibilità tra i leader africani. Secondo l’Istituto Internazionale di Stoccolma per le ricerche sulla pace (Sipri), la Cina ha aumentato la vendita delle sue armi del 55% da quando nel 2013 è arrivato al potere Xi Jinping.
 

Advertisements
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here