Annunci
Servizi dal mondo

Netanyahu e il giallo sui migranti trasferiti in Italia

Il premier israeliano ha annunciato e poi annullato un accordo con l'Onu per trasferire in alcuni Paesi occidentali gli eritrei e sudanesi che devono lasciare Israele. La Farnesina smentisce.

Il giallo della dichiarazione di Netanyahu sul trasferimento in Italia dei migranti eritrei e sudanesi Il giallo della dichiarazione di Netanyahu sul trasferimento in Italia dei migranti eritrei e sudanesi

Qual è la verità sull’annuncio del primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu? Il premier ha parlato di un accordo raggiunto con l’alto commissariato Onu per i rifugiati (Unhcr) per trasferire in Canada, Germania e Italia 16.250 migranti eritrei e sudanesi che dovranno lasciare Israele nei prossimi cinque anni.

Il giorno dopo l’annuncio è lo stesso Netanyahu a rendere nota la sua decisione di sospendere l’intesa.

Israele si è impegnato nei mesi scorsi a non respingere i migranti che sono arrivati dall’Africa a piedi attraversando la frontiera con l’Egitto.

Secondo l’accordo il primo anno almeno 6000 di loro saranno inviati nei Paesi occidentali.

Il ministero degli esteri italiano però ha smentito l’esistenza di un’intesa di questo genere. La Farnesina, riporta l’agenzia Ansa, ha dichiarato che non c’è alcuna collaborazione con l’Italia nell’ambito del patto tra Israele e Unhcr sui migranti eritrei e sudanesi. E proprio la stessa agenzia scrive di essersi messa in contatto con una fonte presso l’ufficio di Netanyahu, apprendendo che il premier israeliano ha usato l’Italia come esempio di Paese occidentale ma non intendeva nello specifico l’Italia.

Anche l’Unhcr è intervenuta sulla questione. Carlotta Sami è la portavoce dell’agenzia Onu. Ha spiegato all’Ansa che i migranti eritrei e sudanesi potrebbero arrivare solo a seguito di un accordo con il governo italiano. E specificamente nel caso di ricongiungimenti familiari con persone che vivono già in Italia. In sostanza di tratterebbe di pochissimi casi.

L’agenzia Reuters scrive sul proprio sito che neppure Germania e Canada erano al corrente dell’intesa Netanyahu-Unhcr.

Infine la sorpresa: il premier israeliano annuncia l’annullamento dell’accorso.

Andrea Ferrari

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine di politica estera e attualità internazionale. Approfondisce i temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: