Annunci
Servizi dal mondo

Ex presidente Sudafrica: non abbiamo fatto passi avanti

Thabo Mbeki intervistato all'Università di Madrid riflette sulla crisi del Sudafrica e dell'African National Congress.

Thabo Mbeki ex presidente Sudafrica. Intervista a Madrid Thabo Mbeki ex presidente Sudafrica. Intervista a Madrid

In un’intervista pubblicata sul quotidiano spagnolo El Paìs, l’ex-presidente sudafricano Thabo Mbeki esprime il suo punto di vista sul Paese e sulla crisi politica e economica che sta attraversando.

In particolare, Mbeki si sofferma sul ruolo dell’African National Congress (Anc) e della situazione critica al suo interno, soprattutto a seguito delle accuse di corruzione che hanno travolto il deposto presidente Jacob Zuma.

Mbeki, leader storico dell’Anc, è stato il successore di Nelson Mandela alla presidenza del Sudafrica (1999-2008). Nell’intervista l’ex-presidente confida che si apra una nuova fase per il Paese con la recente destituzione di Zuma sostituito come presidente da Cyril Ramaphosa.

L’auspicio è quello di avviare una fase di rinnovamento anche nell’Anc, la forza politica storica che lottò contro l’Apartheid e dal 1994 dirige il Paese. Il Partito deve mettere da parte l’epoca delle accuse di corruzioni e avviare un rinnovamento all’insegna delle riforme per un Sudafrica “no razzista, no sessista e prosperoso economicamente”.

“In questi anni non siamo riusciti a fare passo sufficientemente rapidi per il progresso sociale e economico del Sudafrica”, spiega all’Università di Madrid dove avviene l’intervista.

Tra i temi affrontati c’è quello della figura dell’ex-presidente Jacob Zuma e il suo rapporto con il partito. Per Mbeki si tratta non di un fenomeno sia individuale ma sistemico. Insito insomma nel sistema statale sudafricano. Un caso che ha comunque danneggiato l’immagine e l’autorevolezza dell’Anc, Per questo, dice Mbeki, ci vuole un forte processo di rinnovamento.

Poche parole invece sull’attuale presidente Cyril Ramaphosa, che viene giudicato solo alla luce della necessità di un rinnovamento del partito e dello Stato.

Infine, una riflessione sul processo di democratizzazione in Africa. Mbeki ricorda che l’Unione Africana aveva messo tra i suoi obiettivi quello di una maggiore democratizzazione dei Paesi africani e i leader avevano accettato. Poi si è fatto poco o niente. Mbeki dà un giudizio positivo sull’abbandono del potere da parte di Mugabe e auspica che in altri Paesi avvenga un avvicendamento come è successo in Zimbawe e Sudafrica.


Leggi l’intervista integrale:

Thabo Mbeki- ex presidente del Sudafrica


 

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine di politica estera e attualità internazionale. Approfondisce i temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: