Annunci
Servizi dal mondo

L’allarme di Maduro: Usa e Colombia pronte a invadere il Venezuela

Secondo le autorità di Caracas il dispiegamento di truppe alla frontiera è il segnale che si sta preparando l'occupazione militare.

Venezuela denuncia piano invasione Colombia e Usa Venezuela denuncia piano invasione Colombia e Usa

“Stanno preparando l’occupazione militare del Venezuela, non lo permetteremo”. A lanciare l’allarme ai venezuelani è il procuratore generale Tarek William Saab durante il carnevale di Caracas. Tarek ha sostituito come procuratore Luisa Ortega, il magistrato che si oppose alla riforma costituzionale di Nicolàs Maduro.

La propaganda del governo venezuelano spiega il posizionamento delle truppe colombiane alla frontiera per controllare l’esodo massiccio di venezuelani come un modo per nascondere un piano di invasione con il sostegno degli Stati Uniti.

La Colombia ha spostato di recente circa 2200 militari nella zona di frontiera con il Venezuela. Obiettivo: mettere in pratica il piano di governo del presidente colombiano Juan Manuel Santos. Piano che prevede il controllo rigoroso delle trochas, sentieri che attraversano le montagne e servono tanto al contrabbando quanto alle persone che cercano di emigrare clandestinamente dirigendosi in Colombia.

La mobilitazione colombiana ha causato la risposta immediata del Venezuela. Caracas ha spostato qualche centinaio di suoi effettivi al confine e ha fatto arrivare una flotta di aerei da guerra nello stato venezuelano del Tachira confinante con la Colombia.

Il presidente venezuelano Maduro ha fatto, con chiaro intento elettoralistico, un appello al Papa affinché intervenga per impedire a Trump di lanciare le sue truppe contro il Venezuela. “Chiedo aiuto al Papa contro la minaccia militare degli Stati Uniti – ha detto Maduro nella sua pre-campagna elettorale- e che ci aiuti a non farci scomparire come i 30.000 desaparecidos argentini o come intero popolo”.

Le relazioni tra Vaticano e Venezuela sono state molto distaccate nel 2017. Dopo il fallimento dei negoziati tra governo e opposizione ai quali gli inviati del Papa hanno partecipato come facilitatori. In particolare, il Segretario di Stato Vaticano Pietro Parolin criticò Maduro per non mettere in atto gli accordi raggiunti sui medesimi punti al precedente negoziato di Santo Domingo.

A peggiorare i sospetti venezuelani di invasione ci sono stati, di recente, il viaggio in Colombia di Kurt Tidd, capo del Comando Sud degli Stati Uniti, e poi la visita del Segretario di Stato Usa Rex Tillerson.

Annunci
Informazioni su Redazione ()
Magazine di politica estera e attualità internazionale. Approfondisce i temi della diplomazia, economia internazionale, cultura e sviluppo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: